Campagna Tesseramento 2017

(nota aggiuntiva alla domanda di iscrizione)

Con la domanda di aderire al movimento Riscossa Italia come associato, secondo quanto previsto dallo Statuto, Il sottoscritto dichiara di impegnarsi a promuovere il movimento nel proprio territorio di residenza e di favorire e sostenere la creazione e l’attività di un Circolo locale di Riscossa Italia (d’ora in poi denominata per brevitá RI). Si impegna altresì ad organizzare e promuovere eventi informativi ed iniziative locali al fine di far conoscere il movimento e favorire ulteriori adesioni.

Il sottoscritto con la sottoscrizione della presente domanda dichiara di conoscere ed accettare le regole dell’associazione come da Statuto e, per quanto riguarda i propri doveri, si impegna a rispettarle, consapevole delle sanzioni per la loro violazione. In particolare il sottoscritto accetta che:

  1. Il movimento svolge la sua attività politica e culturale senza finalità di lucro e nel pieno rispetto della libertà e dignità degli associati oltre che delle leggi. L’oggetto principale dell’attività, nonché il suo fine, è il ripristino delle garanzie costituzionali nella versione originale del 1948 con il conseguente riscatto della piena Sovranità, anche monetaria, e della piena indipendenza dell’Italia quale Repubblica Democratica fondata sul lavoro. Rispetta, parimenti, il medesimo atteggiamento nei confronti di tutti gli altri Stati. RI si propone di ristabilire la supremazia della democrazia, nella sua espressione più alta rappresentata dalla piena ed assoluta Sovranità popolare, sull’economia la quale, in conformità al dettato costituzionale, sarà libera ma non dovrà mai più svolgersi in contrasto con l’utilità sociale. Sarà la Repubblica a disciplinare, coordinare e controllare sovranamente ogni ambito della società, economia compresa.

 

  1. L’adesione ad Ri non fornisce automaticamente diritto di voto per le elezioni degli organi del movimento, essendo tale diritto riservato ai soli soci. Per diventare soci e dunque godere del diritto di voto è necessaria una richiesta scritta indirizzata al direttivo del movimento che dovrà approvata con i quattro quinti dei suoi membri con decisione da prendersi alla prima riunione utile. Condizione necessaria per poter diventare socio è l’aver attivamente contribuito allo sviluppo ed alla vita di RI per un periodo di almeno un anno.

 

  1. L’esclusione dal movimento, anche per i soci, consegue all’accertamento di comportamenti manifestamente contrari ai principi ed agli scopi dello Statuto ovvero elusivi e oggettivamente controproducenti rispetto agli stessi; su tale esclusione provvede il Collegio dei Probiviri con proposta motivata su cui delibera in senso conforme il Comitato direttivo secondo le norme stabilite nel regolamento.

 

  1. La qualità di associato/socio si perde per:
    1. Mancato pagamento della quota sociale: la decadenza avviene automaticamente trascorsi tre mesi dal mancato versamento della quota sociale annuale decorrenti dalla scadenza di ciascun anno solare.
    2. Dimissioni: ogni associato/socio può recedere dall’associazione in qualsiasi momento dandone comunicazione scritta al Consiglio Direttivo; tale recesso avrà decorrenza immediata. Resta fermo l’obbligo per il pagamento della quota sociale per l’anno in corso.
    3. Espulsione: il Consiglio Direttivo delibera l’espulsione in conformità alla proposta del collegio dei Probiviri, secondo le regole di procedura stabilite nel regolamento.

 

  1. Gli associati che abbiano comunque cessato di appartenere ad RI non possono richiedere i contributi versati e non hanno alcun diritto sul patrimonio dell’associazione stessa, come previsto dall’art.37 del codice civile. La quota associativa è personale, non è rimborsabile e non può essere trasferita a terzi o rivalutata. La quota associativa per il 2017 è fissata in euro 25.00  da versarsi su richiesta e comunicazione del tesoriere entro 48 ore.

 

error: Copia non permessa!! I Vs. dati di navigazione registrati